Racchette da Neve

Escursionismo invernale

Due escursionisti lungo il percorso Certosa-Pian delle Gorre ripresi dal drone | A. Beltrame

In inverno, dopo nevicate abbondanti l'alta Valle Pesio è raggiungibile solo con gli sci o con le racchette da neve a partire dal piccolo abitato del Villaggio d'Ardua. L'alta Valle Tanaro è invece raggiungibile tutto l'anno e il punto di partenza delle escursioni diventa la piccola frazione di Upega (Briga Alta).

Ulteriori suggerimenti per escursioni con le racchette da neve si trovano sul libretto Racchette da neve - Alpi Marittime e Liguri e sul sito di Cuneotrekking.

  • Il Bosco delle Navette

    Questo itinerario, fra Piemonte e Liguria, si sviluppa nel Bosco delle Navette che circonda l’abitato di Upega, “un piccolo villaggio che sembra sepolto in un deserto e che non ha, per così dire, alcuna comunicazione con il resto del mondo. Circondato da una vasta foresta di abeti e larici, l’ascia non vi è mai penetrata e gli alberi hanno raggiunto dimensioni gigantesche”, secondo la descrizione data dal Conte Gilbert Chabrol de Volvic a inizio ‘800.
    Tutti i dettagli del percorso si trovano a p.18 del libretto scaricabile Racchette da neve - Alpi Marittime e Liguri , insieme a molte altre proposte di escursioni nei dintorni. L'opuscolo fa parte della collana Top20 tra Alpi Marittime e Langhe.


  • Il giro delle borgate in Valle Pesio

    Questo itinerario ad anello, con partenza e arrivo a San Bartolomeo di Chiusa di Pesio, prevede l’attraversamento di numerose borgate, testimoni silenziosi dei tempi in cui questa valle era densamente popolata, complice anche la secolare presenza dei monaci certosini, che avevano trasformato le cascine in vere e proprie imprese agro-silvo-pastorali. Notevoli i panorami che si apprezzano dalle belle e assolate selle su cui sorgono i Tetti Baudinet e i Tetti Colletto, luoghi ideali per una sosta pranzo. Il percorso è sempre ben segnato, per quanto sia necessario prestare attenzione alla segnaletica verticale e alle tacche segnavia poste sugli alberi, a causa dei numerosi bivi e incroci.
    Tutti i dettagli del percorso si trovano a p.46 del libretto scaricabile Racchette da neve - Alpi Marittime e Liguri , insieme a molte altre proposte di escursioni nei dintorni. L'opuscolo fa parte della collana Top20 tra Alpi Marittime e Langhe.


  • L'anello di San Bruno

    L'escursione si snoda della Certosa tra il Vallone del Cavallo e il Vallone di San Bruno, nei boschi che, per secoli, hanno fornito legname e carbone alla Certosa di Pesio: qui i monaci certosini programmarono minuziosamente, nei secoli, le attività agro-silvo-pastorali, denotando grandi sensibilità e attenzione per la natura. L’itinerario si sviluppa su sentieri facili e ben tenuti, che si alternano con piste e strade sterrate. La segnaletica non manca, ma è necessario prestare un po' di attenzione ai numerosi bivi nei quali, di tanto in tanto, ci si imbatte.
    Tutti i dettagli del percorso si trovano a p.50 del libretto scaricabile Racchette da neve - Alpi Marittime e Liguri , insieme a molte altre proposte di escursioni nei dintorni. L'opuscolo fa parte della collana Top20 tra Alpi Marittime e Langhe.


  • Pian delle Gorre e Pian del Creus

    Agevole escursione con le racchette la neve, che non manca tuttavia di svariati elementi di interesse: il Torrente Pesio, dalle acque limpide, che off re molteplici scorci suggestivi; l’emozionante incontro, sia per i più piccini che per i loro genitori, con i cervi nel recinto del Parco; la splendida radura di Pian delle Gorre, luogo incantato dopo una nevicata, dove è presente un bel rifugio; i magnifici boschi di abete bianco, che accompagnano il percorso fino al Pian del Creus. I meno allenati possono decidere di fermarsi al Rifugio Pian delle Gorre, dove è possibile gustare un piatto caldo, tornando comunque appagati da questa piacevolissima uscita nella natura.
    Tutti i dettagli del percorso si trovano a p.54 del libretto scaricabile Racchette da neve - Alpi Marittime e Liguri , insieme a molte altre proposte di escursioni nei dintorni. L'opuscolo fa parte della collana Top20 tra Alpi Marittime e Langhe.


  • La Sella Morteis

    La Sella Morteis è un balcone naturale situato a est del Monte Besimauda, sulla via normale per chi intende raggiungere la cima di questa montagna salendo da Pradeboni. Costituisce un punto particolarmente panoramico: da qui lo sguardo è libero di spaziare su buona parte dell'arco delle Alpi Liguri, dal Monte Pigna al Bric Costa Rossa, raggiungendo inoltre la ripida parete nord del Marguareis (2652 m), la vetta più alta delle Alpi Liguri. Per la sua facilità l’itinerario è abbastanza frequentato e non pone problemi di orientamento, anche perché non di rado lo si trova perfettamente battuto dagli scialpinisti. Dato che Pradeboni, punto di partenza dell’itinerario, si raggiunge in meno di mezz’ora di auto da Cuneo, questo percorso risulta indicato anche per chi ha soltanto mezza giornata di tempo a disposizione.
    Tutti i dettagli del percorso si trovano a p.58 del libretto scaricabile Racchette da neve - Alpi Marittime e Liguri , insieme a molte altre proposte di escursioni nei dintorni. L'opuscolo fa parte della collana Top20 tra Alpi Marittime e Langhe.