Ente di gestione Aree protette delle Alpi Marittime
bb
           
Ignora collegamenti di navigazione

Il giro del marguareis: alla scoperta delle Alpi Liguri

Cinque giorni attorno al massiccio del Marguareis, nel cuore delle Alpi Liguri

Cinque giorni attorno al massiccio del Marguareis, nel cuore delle Alpi Liguri, su un itinerario interamente segnalato e contrassegnato da una placchetta specifica, con uno sviluppo complessivo di 53 km per un dislivello positivo di 2800m.

Le tappe previste da rifugio a rifugio sono adatte a medi escursionisti, ma con un buon allenamento è possibile realizzare l’anello anche in 4 giornii. Il pernottamento è previsto in 8 rifugi di ottima qualità che possono provvedere alle prenotazioni ed organizzare anche il trasporto bagagli.

Si consiglia come punto di partenza Pian delle Gorre ma è possibile partire anche dalla Alta Val Tanaro (Viozene, Carnino o Upega).

Foto Gallery
Logo Giro Marguareis
Documentazione

Info Trekking

PARCO NATURALE DEL MARGUAREIS

Via S. Anna, 34 - 12013 Chiusa di Pesio (CN)

tel. 0171/734021 fax 0171/735166

parcomarguareis@ruparpiemonte.it

 

Rifugio Pian delle Gorre (Parco naturale del Marguareis)

POSTI LETTO: 18

Al Pian delle Gorre (Valle Pesio) 1000 m - Chiusa di Pesio (CN) tel. 0171/738077

Gestore: Alfredo Bruzzone 0171/738077 - 347/4986490  

http://www.rifugiopiandellegorre.it/

 

Rifugio Garelli (Cai Mondovì)

POSTI LETTO: 94

Al Pian del Lupo (Valle Pesio) 1970 m - Chiusa di Pesio (CN) tel. 0171/738078

Gestore: Colombo Guido abit. 0174/44730 cell. 339/7709937

http://caimondovi.it/index.php/rifugi/rifugio-garelli

mccoulomb@tiscalinet.it

 

Rifugio Mondovì - Havis De Giorgio (Cai Mondovì)

POSTI LETTO: 60

Alla Sella del Piscio (Valle Ellero) 1761 m - 12088 Roccaforte M.vì (CN) tel. 0174/65555

Gestore: Mario Canavese abit. 0174/569329 cell. 335/5475807

www.rifugiomondovi.com 

mariolinobri@libero.it

 

Rifugio Mongioie (Cai Albenga)

POSTI LETTO: 68

A Pian Rosso (Valle Tanaro) 1550 m - 12078 Ormea (CN) tel. 0174/390196

Gestore: Silvano Odasso abit. 0174/345541 cell. 335/5745001

silvoda@tiscalinet.it 

www.rifugio-mongioie.com

 

Rifugio Don Barbera (Parco naturale del Marguareis)

POSTI LETTO: 40

Al Colle dei Signori (Valle Tanaro) 2070 m - 12070 Briga Alta (CN) tel. 0174/542802

Gestori: Matteo Eula 333/9117975 – Mirko Scapin 347/3018685

info@rifugiodonbarbera.eu  

www.rifugiodonbarbera.eu

 

La Locanda d’Upega (Coop.Terre Brigasche)

POSTI LETTO: 28

Fraz. Upega (Alta Valle Tanaro) - Briga Alta

Tel. 0174/390401

locanda.upega@gmail.com

 

Posto Tappa Carnino (Parco Marguareis)

POSTI LETTO: 10

Fraz.Carnino i(Alta Valle Tanaro) - Briga Alta(CN)

Tel 0174/542802 cell. 3339117975

info@rifugiodonbarbera.eu

www.rifugiodonbarbera.eu

Prima tappa

Dal Pian delle gorre al Rifugio Garelli Nei boschi del parco naturale del Marguareis

Si parte da Pian delle Gorre (m.1000) e si imbocca  la strada sterrata a sinistra del rifugio e oltrepassato il Rio Serpentera  si svolta a sx per il Pian del Creus. Ci si inoltra nel bosco di abete bianco del Buscaie, su di un ripido sentiero raggiungendo l’incantevole radura del Pian del Creus (50 min  m. 1269). Si attraversa la verde distesa pascoliva ed il ruscello su una piccola passerella e si risale il vallone per poi inoltrarsi nuovamente nel fitto del bosco di abeti bianchi e dopo aver superato la fresca sorgente del Mentras, si raggiunge la sella pascoliva del Gias Madonna (2 ore m. 1653).

Da questo alpeggio, contornato dalle cornici montuose di Cima Cars, colle di Serpentera e Cima della Madonna si scende un po’ e proseguendo a destra si imbocca il sentiero verso est. Dopo un ppiccolo vallone ed una ripida salita si affronta ora un lungo traverso e si perviene al Gias da Costa (2ore e 50min m. 1709).

Si risale nell’alpeggio e all’interno della boscaglia di ontano verde, sorbo e rododendro e si giunge al Gias Soprano di Sestrera (3ore 30min m.1847).

Da qui in poco più di mezzora si giunge al Pian del Lupo, dove è ubicato il rifugio Garelli (4 ore, m.1966) al cospetto della catena del Marguareis, dove è possibile visitare la stazione botanica alpina Bicknell/Burnat.

Foto Gallery
Mirauda Rifugio Pian delle Gorre La salita nel bosco di abete bianco Gias Madonna Rifugio Garelli Rifugio Garelli

Seconda tappa

Dal Rifugio Garelli al Rifugio Mondovì - dalla Valle Pesio alla Valle Ellero

Dal Pian del Lupo si sale al Colle di Porta Sestrera (45 min. 2228 m.) fiancheggiando i Rastelli del Marguareis, aguzzi e silicei, ornati da pini e fiori.

Si lascia la valle Pesio e si prosegue verso destra sul sentiero principale fino ad una palina segnaletica, dove si svolta a sx scendendo nel vallone del Biecai.

Si scende per circa mezz'ora passando nei pressi del lago effimero che in estate ci appare come un ampio pianoro.

Si passa quindi sul colletto di Porta Biecai (1ora e 30 min. 2204 m.) e si continua sul ripido sentiero che scende nel vallone. Quindi si prosegue sul un lungo traverso fino ad arrivare al Rifugio Mondovì - Havis de Giorgio (2ore e 30min. 1766 m.) sito alla sella del Piscio, sul fondovalle della Valle Ellero.

Rifugio Garelli (Cai Mondovì) POSTI LETTO: 94

al Pian del Lupo (Valle Pesio) 1970 m - Chiusa di Pesio (CN) tel. 0171/738078

Gestore: Colombo Guido abit. 0174/44730 cell. 339/7709937

email: mccoulomb@tiscalinet.it

 
Foto Gallery
Seconda tappa Seconda tappa Seconda tappa Seconda tappa Seconda tappa Seconda tappa

Variante del Colle del Pas (Seconda tappa)

Variante del Colle del Pas

Dal Rifugio Garelli è possibile raggiungere direttamente l’Alta Valle Tanaro ed il rifugio Don Barbera attraverso il Colle del Pas.

Si seguono le indicazioni della seconda tappa fino al Colle di Porta Sestrera (45 min. 2228 m), al bivio successivo si svolta a sx anzichè a dx e si prosegue nei pascoli erbosi fino al Lago Ratoira. Da qui si sale ripidi fino al Colle del Pas (1ora e 45 min. 2349 m). Si scende nel vallone sottostante dove è sito il rifugio speleologico Saracco Volante ed anche l’ingresso del complesso carsico di Piaggiabella, uno dei più estesi delle Alpi. Il sentiero prosegue a mezzacosta, con vari saliscendi, fino ad incrociare il sentiero del Vallone della Chiusetta. Si risale il vallone sul sentiero fino al Rifugio Don Barbera (3 ore 2070 m) nei pressi del Colle dei Signori.

Terza tappa

Dal Rifugio Mondovì al Rifugio Mongioie - dalla Valle Ellero alla Valle Tanaro

Si risale la Valle Ellero lungo la strada sterrata da cui si stacca il sentiero sulla destra, dopo circa 40 minuti il sentiero che risale il vallone ed  attraversa una zona di doline e campi solcati fino a raggiungere il Passo delle saline (2ore e15 min 2177m). Si scende, lasciandosi a dx la Cima delle Saline, seconda  sommità per altezza delle Alpi Liguri, nella ripida gola omonima che diviene, dopo l’alpeggio, stretta e fortemente incisa e ricca di specie botaniche dai colori multiformi. Dopo aver superato il rifugio Ciarlo Bossi  si giunge alla loc. Tetti Donzelle (3ore e15 min 1500)  e  al vicino bivio successivo si svolta a sinistra in direzione Pian Rosso; dopo una breve risalita nel bosco di pino silvestre si giunge alla panoramica Colla di Carnino (3ore e 50 min m.1597). Da qui si prosegue sul sentiero che  incide il versante a mezzacosta con dolci pendenze fino a superare, su un ponte tibetano, il vallone. A pochi minuti si trova la  grotta delle Vene dove due bacheche al riparo di una “balma” informano sulle ‘peculiarità carsiche della zona e pochi minuti oltre si imbocca il sentiero a sinistra i verso Pian Rosso, giungendo al Rifugio Mongioie (5ore   1555 m.)

Rifugio Mondovì - Havis De Giorgio (Cai Mondovì) POSTI LETTO: 60

alla Sella del Piscio (Valle Ellero) 1761 m - 12088 Roccaforte M.vì (CN) tel. 0174/65555

Gestore: Mario Canavese abit. 0174/569329 cell. 335/5475807

www.rifugiomondovi.com  email: mariolinobri@libero.it

Foto Gallery
Terza tappa Terza tappa Terza tappa Terza tappa Rifugio Mongioie Rifugio Mongioie

Variante dei laghi Brignola e Raschera (Terza tappa)

Per escursionisti molto allenati

Dal Rifugio Mondovì si raggiunge il Gias Gruppetti seguendo la strada sterrata di fondovalle, quindi si sale a sinistra su un sentiero ripido segnalato con picchetti nei pascoli erbosi fino al Colletto della Brignola (2h 15 min, 2276m).

Qui si scende e si svolta a dx sul sentiero che costeggia il lago della Brignola, sito dalle peculiarità naturalistiche eccezionali e si risale al Bocchino della Brignola (3h 15 min, 2260m). Si seguono le tacche nei prati fino ad arrivare al lago della Raschera(4 ore, 2110m) Dal Lago  si imbocca il sentiero che porta al Bocchino dell’Aseo (5 ore,  2292m) da cui si scende, ripidi, al bel pianoro di Pian Rosso e al Rifugio Mongioie(6h e 30min, 1555m).

Foto Gallery
Lago Brignola Lago Raschera Lago Tenarda

Variante del Bocchino delle scaglie EE (Terza tappa)

Variante del Bocchino delle scaglie EE

Si seguono le indicazioni della terza tappa fino al Passo delle Saline (2ore e 15 min. 2177m), qui si svolta a sx e si prosegue lungo la cresta seguendo i picchetti segnavia fino al poggio di Pian Comune (3 ore 2373m). Si prosegue sulla panoramica cresta erbosa verso la Cima delle Colme seguendo i picchetti segnavia fino ad un bivio, quivi si svolta a dx e si prosegue, in discesa, seguendo le labili tracce nel Bocchino delle Scaglie (4 ore 2325m) ovvero un canalone detritico (attenzione!) dove si perde velocemente il dislivello e si raggiunge l’alpeggio di Pian dell’Olio. Si riprende il sentiero che ci porta al Pian Rosso ed al Rifugio Mongioie (6h e 30 min. 1555m

Quarta tappa

Dal rifugio Mongioie al rifugio Don Barbera - Il fascino selvaggio dell’alta Valle Tanaro

Dal Rifugio Mongioie si ripercorre a ritroso il tratto terminale della tappa n.3, valicando la Colla di Carnino fino a raggiungere il bivio successivo in Loc. tetti donzelle (1ora e 30 min 1500m). Si prosegue a sinistra, in discesa, lungo il sentiero che taglia la strada e raggiunge il Villaggio di Carnino Inferiore e, seguendo le indicazioni che costeggiano il cimitero, si perviene a Carnino Superiore (2h 15 min 1397m). Quindi si risale il vallone di Carnino tra prati e terrazzamenti abbandonati fino alla strettoia della Chiusetta dove il vallone si allarga negli ampi pascoli della Sella di Carnino e prende il nome di Vallone dei Maestri (3ore e 30 min. m. 1913m). Si attraversano Pian Sottano e Soprano della Chiusetta, pittoreschi prati di alpeggio, fino al Colle dei Signori e  quindi al Rifugio Don Barbera (4 ore e 30 min 2079m). Da questo punto volgendo lo sguardo a valle non è raro, come in molti altri luoghi toccati dall’itinerario nelle diverse tappe, distinguere, all’alba, il riverbero del sole sul mare.

Foto Gallery
RIFUGIO DON BARBERA RIFUGIO MONGIOIE Quarta tappa Quarta tappa Quarta tappa Quarta tappa

Variante di Upega (Quarta tappa)

Variante di Upega

Arrivati a Carnino Superiore (2h 15 min, 1397m) si seguono le indicazioni delle paline che indicano Upega e Passo del Lagarè. Appena usciti dalle case di Carnino Superiore si imbocca un sentiero in discesa che ci porta ad attraversare in sequenza il rio della Soma e il rio Carnino. A questo punto il sentiero si addentra nel bosco di pino uncinato delle Larzelle e dopo numerosi tornanti si raggiunge il Passo del Lagarè (3h 15 min, 1746m). Da qui inizia la  discesa nei prati e terrazzamenti, un tempo fortemente pascolati e coltivati, che ci porta al suggestivo villaggio alpino di Upega (4 ore, 1291m), ultimo avamposto dell’alta Valle Tanaro, dove ha sede il Rifugio “ la Porta del Sole”. Da Upega si seguono le indicazioni per Case Nivorina e Colle di Selle Vecchie imboccando un sentiero che prosegue sulla destra del rio Nivorina fino raggiungere le omonime case ormai diroccate (5 ore, 1606m). Qui il sentiero attraversa il rio e seguendo le indicazioni per il Colle di Selle Vecchie si addentra nel bosco di Larice delle Navette. Dopo un falsopiano il sentiero sale con ripidi tornanti fino alla strada militare Limone-Monesi. Là si segue verso destra per alcune centinaia di metri dove si stacca un sentierino che ci porta sulla cresta (Selle Vecchie, 6 ore, 2098m). Da qui si seguono le indicazioni per il Colle dei Signori che si raggiunge percorrendo l’antica strada cannoniera che aggira, sul lato francese, la Cima del Pertega. Poco sotto il Colle dei Signori è sito il rifugo Don Barbera (6 ore e 40 min, 2079m).

Quinta tappa

Dal Colle dei Signori al Pian delle Gorre - Nel regno del Calcare

Dal Colle dei Signori si imbocca il sentiero (“la cannoniera”) parallelo alla strada militare per poi seguirla fino all’alpeggio di Pian Ambrogi, percorrendo uno degli altipiani carsici di alta quota più imponenti che si possano ammirare.

Dall’alpeggio di Pian Ambrogi si lascia la strada e si imbocca il sentiero che sale verso alla Colla Piana di Malaberga (2h 2219m) vicino al rifugio speleologico Capanna Morgantini. Dalla Capanna scientifica Morgantini, si scende lungo la vecchia via militare, incompleta, dei primi anni ’40, ospiti della Conca delle Carsene dove a luglio è possibile assistere a spettacolari fioriture, fino al Gias dell’Ortica (3h 1855m).

Si risale verso destra in direzione del Passo del Duca, dove il sentiero regala scorci panoramici sulla Valle Pesio.

Dal Passo del Duca (1989 m 3h 30min) comincia una lunga discesa sulla vecchia via militare che, con ampi tornanti, porta al Gias degli Arpi (1460m 4h 30min).  Qui si rientra nel fitto bosco di Abete bianco del Prel  e in dolce discesa si raggiunge la località Saut, che prende il nome dal maestoso salto che compiono le vicine omonime cascate, e seguendo la strada sterrata si raggiunge Pian delle Gorre (1000m 5h 30min.)

Rifugio Don Barbera (Parco naturale del Marguareis) POSTI LETTO: 40

al Colle dei Signori (Valle Tanaro) 2070 m - 12070 Briga Alta (CN) tel. 0174/542802

Gestori: Matteo Eula 333/9117975 – Mirko Scapin 347/3018685

Email: info@rifugiodonbarbera.eu  www.rifugiodonbarbera.it

Foto Gallery
Rifugio Pian delle Gorre Quinta tappa Quinta tappa Quinta tappa Quinta tappa Quinta tappa

Altri accessi al Giro

E’ possibile accedere al Tour del Marguareis anche dalla Valle Ellero (rifugio Mondovì - Havis De Giorgio), dalla valle Tanaro (rifugio Mongioie), da La Brigue, da Tenda e da Limone Piemonte: per tali accessi si consiglia di richiedere informazioni più dettagliate ai gestori dei punti tappa o presso gli uffici turistici.

Per chi parte da Upega

Si seguono le indicazioni per il Colle di Selle Vecchie risalendo il Vallone di Upega.

Dopo Case Nivorina si attraversa il rio risalendo nel bosco di larice delle Navette sino a raggiungere la strada carrozzabile Limone - Monesi. Si prosegue in direzione del Colle di Selle Vecchie: da lì si abbandona la strada e, sul versante francese, si segue il sentiero a dx detto “Cannoniera” che dopo circa 20’ si immette sulla strada Limone -Monesi nei pressi del Colle dei Signori dove è situato il rifugio Don Barbera. Si prosegue il Tour come indicato nella 5a tappa. Giunti al rifugio Mongioie si seguono le indicazioni fino a Carnino superiore e da qui si ritorna a Upega attraverso il Passo del Lagarè.

Rifugio La Porta del Sole POSTI LETTO: 24

a Upega (Valle Tanaro) 1291 m - Briga Alta (CN) tel. 0174/390215

Gestore: Micol Costantini  335/6549794

www.rifugiolaportadelsole.it  info@rifugiolaportadelsole.it

Scopri il parco
Map  Meteo  WebCam  WebCam  Flickr  Pdf Map
Ospitalità e Ristorazione
Coc
Coc
Chiusa Di Pesio
Via Combe, 69
Tel: 3397432901
Agriturismo Cascina Becotta
Agriturismo Cascina Becotta
Chiusa Di Pesio
Frazione Santa Maria Rocca, 36
Tel: 0171734745
Community
  Facebook    Twitter    Skype    Info    Contatti
 
REGISTRATI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Nome
Cognome
Email
Tipologia Utente
Nazione